Indicazioni della Commissione Nazionale per la Formazione Continua sulla Formazione a Distanza

  1. E’ stata valutata positivamente la possibilità di chiedere l’accreditamento per singole tipologie (cartacea, CBT, piattaforma e-learning/videocorsi). In tal modo il provider che eroga FAD solo attraverso materiale cartaceo non è obbligato a richiedere l’accreditamento anche per le altre tipologie e conseguentemente non avrà l’obbligo di dotarsi di una piattaforma informatica dedicata alla FAD;

  2. E’ consentita la possibilità di avvalersi di diverse strumentazioni informatiche, anche di soggetti terzi, per erogare singole attività formative; tuttavia permane l’obbligo del provider accreditato per la FAD con strumenti informatici di avere a disposizione una propria piattaforma informatica per organizzare e gestire iniziative di Formazione a Distanza;

  3. In merito alla prova di verifica di eventi FAD, considerato che la FAD consente l’apprendimento basato su materiali durevoli che permettono la ripetitività illimitata della fruizione, nel caso di valutazione effettuata attraverso il questionario a scelta multipla e nel caso di eventi FAD erogati attraverso strumenti informatici è stato deciso di consentire un numero 'illimitato' di tentativi. Tale possibilità è consentita solo nel caso in cui ad ogni nuovo tentativo coincide un cambiamento sostanziale della prova, tale da rendere la stessa significativamente diversa dalla precedente (ovvero un nuovo set di domande). Qualora ciò non si verificasse (ovvero se il set di domande rimane lo stesso ed allo stesso viene solo applicata la doppia randomizzazione) il limite massimo di ripetizioni della prova è stato stabilito nel numero di 5 possibilità. Si specifica inoltre che per i corsi residenziali con test di apprendimento effettuato in modalità on-line è possibile effettuare una sola (e non ripetibile) compilazione del test di verifica.